CENA-514x342

L’8 DELLE LANGHE, CHERASCO PUNTO DI PARTENZA MA ANCHE DI ARRIVO

L’8 DELLE LANGHE, CHERASCO PUNTO DI PARTENZA MA ANCHE DI ARRIVO

 

Si è conclusa Domenica 2 settembre la 3° edizione della manifestazione “l’8 delle Langhe”, rievocazione dell’omonima competizione motociclistica e del premio “Trofeo Sebaste”, in memoria di Dario Sebaste, storico industriale piemontese e collezionista di moto Guzzi scomparso nel 2016.

La gara come per le precedenti edizioni è stata di tipo regolarità con percorso “a quadrifoglio”, partenza da Cherasco e 4 tappe sorprendenti.

Questa splendida manifestazione, che unisce gli appassionati facendo scoprire una piccola parte d’Italia piena di cultura, panorami, degustazioni e percorsi mozzafiato è nata nel 2016 grazie anche al prezioso supporto del “Club Ruote d’Epoca di Cherasco” e del club “Amici Vecchie Moto di Sommariva Bosco e del Roero”. L’amministrazione cheraschese ha dato una gran mano per questa edizione, supportando il gruppo e credendo molto nel risvolto storico e motoristico dell’evento. Direttore di gara è stato Davide Castello, presidente del CMC (Classic Motor Club). Mascotte dell’8 delle Langhe 2018 è stata, oltre al simpaticissimo bassotto “Otto”, la moto Guzzi Albatros (1939) prodotta in piccole serie da 25 pezzi, si stima che ne siano state realizzate circa 200 esemplari. Una diretta discendente della 250 ufficiale da gara.

Come rappresentante del club Ruote d’Epoca di Cherasco ha preso parte alla manifestazione il nostro Presidente Mariano Costamagna, che con un modello di Sidecar del 1940 ha fatto respirare al giovane compagno di viaggio Matteo Sanino, la prestigiosa atmosfera che solo le moto d’epoca sanno creare sull’asfalto delle nostre strade.

La coppia ha anche vinto il premio per il più giovane partecipante alla manifestazione.

Si dovrà aspettare un anno per rivedere sfrecciare nelle strade del nostro territorio questi gioielli senza tempo.

 


Author: admin

Comments are disabled.